Gatti neri, pericolo Halloween

Superstizione, ignoranza, gratuita malvagità o tutte queste cose assieme? Avevamo già le nostre belle gatte da pelare in Italia per via delle crudeltà di ogni genere verso gli animali di cui le cronache danno quotidiani resoconti. Sta di fatto che da quando la ricorrenza di Halloween è diventata una festa radicata anche da noi, ogni anno giunge l’allarme accorato dell’Aidaa, l’associazione in difesa di animali e ambiente: gatti neri rapiti, sacrificati nei riti satanici. Questi i dati: 30mila felini uccisi ogni anno, il picco in occasione della vigilia di Ognissanti con 5.000 mici uccisi barbaramente. Per questo motivo 500 attivisti dell’associazione nella notte del 31 ottobre faranno ronde negli oltre 135 siti ritenuti a rischio in Italia, in Piemonte, Lombardia, Veneto occidentale, Emilia, Umbria e Lazio.

Gatti neri, pericolo Halloween

Gatto nero, mito, leggenda e scienza

Paese che vai, suggestione sul gatto nero che trovi. Ferma restando la magnificenza di un tale esemplare dal pelo lucente e dagli occhi profondi, spesso color ambra, non ha avuto e talvolta ancora non ha vita facile a causa di convinzioni radicate. Quel che è interessante però è che ‘le chat noir’ non passa mai inosservato: idolatrato o bandito, affascina e soggioga l’umano sempre. In ogni epoca, non c’è cultura che non abbia una qualche idea su di lui. La scienza invece lo studia…

Gatto nero mito leggenda scienza

Gatti neri, l’eleganza assoluta (Foto)

Gatti neri

I gatti neri sono da sempre presi di mira, per superstizioni stupide ed infondate secondo cui questi adorabili mici porterebbero sfortuna. Ovviamente si tratta solo di miti e leggende legate a credenze nate in tempi ormai lontani, che oggi non hanno più ragione di esistere. Nonostante il progresso della società in cui viviamo però, sono ancora in tanti a credere che i felini dal manto scuro portino sfortuna.

Scomparsi almeno 30.000 gatti neri: una strage nascosta

Sono almeno trentamila i gatti neri scomparsi nell’ultimo anno e questo come sempre a causa di superstizione, riti esoterici, e pura crudeltà. La denuncia arriva dall’Aidaa (Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente) che aggiunge il rischio di superare tale cifra entro la fine del 2011. I numeri sono probabilmente sottostimati, perché riguardano esclusivamente la segnalazione di gatti neri scomparsi (da soli o in gruppi), abbandonati o sottratti, di cui non si sa più nulla, forse finiti sotto una macchina o peggio massacrati in un rito esoterico. Nella migliore delle ipotesi si trovano in un gattile (9 gatti neri su 100 ospitati, per un totale di 22 mila gatti neri in attesa di adozione!).

Salviamo i gatti neri da Halloween

gatti neri e halloween

Ci siamo: stasera sarà Halloween, la famosa “notte delle streghe”, una festa arrivata in Italia dall’America e dal Canada. A parte la tradizionale frase “dolcetto e scherzetto” e le celebri zucche, sono le superstizioni e le leggende popolari a farla da padrone in questa notte.

Se questa festa affonda le sue origini nelle tradizioni dei popoli precristiani del nord Europa, in particolare degli antichi Celti, oggi è diventata soprattutto un modo per sballarsi e fare confusione, e spesso a rimetterci sono i gatti neri, da sempre considerati portatori di sfortuna.