Home » Legislazione » Scimmia domestica, divieto solo per i privati

Scimmia domestica, divieto solo per i privati

In molti hanno spesso sognato di possedere una scimmia domestica, magari spinti da qualcosa visto in televisione. In Italia tale possesso è vietato, ma è un divieto che riguarda solo i privati.

Un divieto giusto e doveroso

E non è difficile comprendere perché già partendo dalle esigenze che potrebbe avere un primate e dall’impossibilità di garantire le giuste cure. Fortunatamente in Italia la legge si prende cura in maniera adeguata degli animali domestici, soprattutto nel tentativo di bloccarne traffici illeciti. Ecco quindi che se qualcuno vuole vendervi una scimmia e siete dei privati, rifiutate e denunciate la questione.

Già solo perché non parliamo di un mammifero che possiamo considerare “standard“: abbiamo davanti un primate, un animale che condivide molto materiale genetico con l’uomo e tante esigenze. Questo significherebbe dover dare cure e attenzioni di una certa tipologia. Facendosi aiutare anche da un esperto in modo costante.

Il fatto che riuscire a relazionarsi con una scimmia domestica sarebbe grandioso e soddisfacente è un altra verità. Ma questo non toglie che molto difficilmente un semplice cittadino sarebbe in grado di farlo senza creare sofferenze all’animale.

Scimmia domestica, quando è legale

Graie a una legge del 1996, o meglio un decreto del Ministero dell’Ambiente, è illegale vendere, acquistare, esportare, importare o semplicemente avere in casa dei primati. Un divieto che non è valido per bioparchi, zoo, enti e associazioni che si occupano di prendersi cura della scimmia domestica e di altri primati.

Ovviamente sono necessarie autorizzazioni specifiche. L’unico caso nel quale è possibile avere in casa una scimmia domestica riguarda le adozioni o le compravendite avvenute e denunciate prima del 1996.  Il prezzo generale di questi primati? Si aggira intorno ai 3mila euro: cifra decisamente più bassa della multa che ci si può trovare a pagare per il loro contrabbando o per una vendita illegale.

Evitate quindi di cercare o rispondere ad annunci presenti in rete che vi offrono questo tipo di transazione. Non solo la stessa è illegale a prescindere ma di solito risulta essere sempre una truffa. Il divieto, che per chi vorrebbe questo animale in casa sembra molto limitante, in realtà aiuta i primati a vivere una vita tranquilla e in pieno benessere psicofisico.

Quella che si vorrebbe avere come scimmia domestica è in realtà un animale che vive benissimo in libertà e che soffrirebbe molto nel rimanere chiuso tra quattro mura. Tra l’altro bisogna pensare a quanto pericolosi potrebbero essere alcuni oggetti presenti in casa. I primati spesso “assaggiano” il nuovo e potrebbero mettere davvero a repentaglio la loro salute.

 

Lascia un commento