“I love my dog” stasera su Italia 1 si assegna il Collare d’Oro Friskies

di Claudia 4

collare d'oro

Stasera alle 21.00 sintonizziamoci tutti su Italia 1 per assistere a uno spettacolo in cui saranno protagonisti i nostri amici a quattro zampe, i loro padroni e il rapporto indissolubile che si crea all’interno di una relazione  speciale come quella cane-padrone. Stasera infatti, giovedì 14 gennaio, verrà assegnato il l’ambito premio della Friskies, il Collare d’Oro, durante la trasmissione I love my dog, presentata da Rossella Brescia insieme ai due simpatici comici Gianluca Impastato e Andrea Pucci.

Ai casting che si sono tenuti tra Roma e Milano si sono presentate centinaia di coppie cane-padrone, ma solo 6 coppie sono arrivate a questa finale e si sfideranno tra prove pratiche, tecniche, divertenti e giocose proprio per dimostrare alla giuria quanto il loro rapporto sia speciale e autentico. Il Collare d’Oro infatti non viene assegnato al cane più bello o a quello più bravo, questa non è una competizione di questo genere. La Friskies vuole andare a premiare la coppia, il cane così come il suo padrone, la loro unione forte e gioiosa, l’amore che provano uno per l’altro e che si rivela e si esplicita in queste prove che dimostreranno quanto il loro rapporto sia amorevole e corretto, intenso e profondo.

Le prove infatti saranno speciali e particolari tanto quanto il programma. Le affinità elettive, una delle competizioni, dovrà mettere in luce quanto il padrone conosce il suo cane e le sue caratteristiche, mentre Resta cu’ mme sarà una delle prove più impegnative visto che cane e padrone dovranno dimostrare la fiducia che hanno uno nell’altro, affidandosi nelle mani (e nella zampe!) dell’altro anche in situazioni complicati e impreviste.

La giuria di qualità sarà composta da Paola Barale, Andrew Howe e Alba Parietti, che chiaramente saranno accompagnati dai loro fedelissimi amici: Brigida – Schwarzy, Lilla e Tato.

In più ospiti del programma dieci cani illustri. Stasera infatti I love mi dog ospiterà dieci campioni internazionali e mondiali provenienti da allevamenti italiani, cani che si sono distinti per le loro qualità all’interno delle più importanti competizioni cinofile.

E’ importante portare in televisione anche questo tipo di programmi, in modo da potersi confrontare anche con le razze meno conosciute e apprezzate e imparare a scoprire e a conoscere quali sono quelle caratteristiche, piccole o evidenti, che fanno di un cane un vero campione! E poi, è anche bello pensare di sedersi sul divano e guardare in tv non semplicemente un cane che si mette in mostra e che svolge alla perfezione i propri esercizi, ma osservare come cane e padrone possano essere complici e vincenti per l’amore che provano uno nei confronti dell’altro.

Buona visione a tutti!

Commenta!

Commenti (4)

  1. I LOVE MY DOG su Italia 1 del 14-1-2010 >>> una presentatrice con un inadeguato vestitino, ostenta due polpacci invedibili, arrampicata sui tacchi cercando di condurre un programma affatto originale; due imbalsamate ospiti ( la Barale e la Parietti ) che nulla centrano con coloro che con i bravi 4zampe hanno un rapporto diretto. Simpatici i concorrenti, Meglio di tutti i cani in gara, veri protagonisti e meritori degli applausi. Per il resto: solita tv spazzatura.

    1. Sono abbastanza d’accordo con te! Non credo che la Brescia sia una brava conduttrice e credo che la “giuria di qualità” fosse lì solo per una questione di spettacolo, visto che fortunatamente c’era un team di addestratori che vegliava su cani e padroni e che controllava e aiutava durante le prove! Molto simpatiche le coppie cane-padrone, un programma diverso per una volta…. Ma certo, poteva essere fatto diversamente, meno solita tv e più cani e ancora cani (anche i cani pluripremiati hanno solo sfilato per un attimo, sarebbe stato carino dedicare più tempo anche a loro!).
      Ciao, Claudia.

  2. @ Claudia:
    Come ho gia scritto in un altro POST , ho scritto ciò che ho sentito nell’immediato in base alle sensazioni che provavo ieri sera, quando, insieme ai miei tre cani ( che come la famosa eciclopedia insegnano tante cose ai loro padroni ) eravamo davanti alla tv. MI rendo conto che è difficile fare un programma con degli animali, luci, rumori e confusione danno loro molto fastidio, ma non mi piace la spettacolarizzazione degli stessi. Il rapporto di amicizia, fiducia e convivenza che lega cani e umani è ben diverso che svolgere degli esercizi semplici o complessi; non gradisco l’umanizzazione degli animali con frivoli vestitini e disapprovo pedigree ostentati con la stessa follia Hitleriana. Non approvo assolutamente chi per i propri piccoli amici spende follie per vizi inutili e collari griffati, mentre c’è gente che nol mondo muore di fame. I miei cani sono trovatelli, abbandonati da persone infelici e, a casa mia e di mia moglie, hanno trovato asilo e dignità. Sono stato ripagato abbondantemente ( e resterò sempre in debito ) da altri 2 piccoli 4zampe 15 anni fa quando un ladro cercò di entrare a casa mia per rubare e proprio dai miei cani fu infastidito ( senza essere morso ) e messo in fuga mentre cercava di strangolare mia madre. Apprezzo l’addestramento dei cani antidroga, dei cani addestrati per per ritrovare dispersi sotto macerie o valanghe, i cani guida per i ciechi e anche i semplici cani che con il loro incondizionato affetto riempiono le nostre giornate. Potrei spendere ancora innumerevoli parole per l’elogio dei cani ma preferisco fermarmi qui. La mia critica nei confronti del programma tv è proprio per questa abominevole spettacolarizzazione degli animali con riesumazione inutile di pseudo-dive, esposizione inadeguata di tette e culi ( mi si perdoni il francesismo..) di cui già è pieno il panorama televisivo nazionale. Perchè no un “vero” programma sui cani ?

    1. Mi dispiace di aver risposto in modo un po’ semplice e banale al primo suo commento, che avevo capito, mi creda, essere molto di più di quelle poche righe che aveva lasciato in fondo al mio post. Il punto è anche che in un blog come questo noi trattiamo tematiche di ogni genere che riguardano gli animali domestici, come credo sappia bene visto che ho capito che ci legge, quindi si passa dalle normative, alle malattie degli animali, passando da consigli, notizie e considerazioni varie, e quindi poi ci ritroviamo anche a parlare, per quanto mi riguarda con molto piacere, di un aspetto anche culturale, libri e film che trattano di animali, così come delle più “sempliciotta” tv. Vede, io non mi aspettavo niente di diverso ieri sera, ma a cosa sarebbe servito scriver e un mini articolo critico già in partenza? Forse qualcuno ha visto il programma perché lo ha letto qui su TuttoZampe, magari ne ha tratto qualcosa di buono, come ci tocca fare praticamente sempre quando guardiamo la tv, trarre qualcosa di buono dalla gran parte della spazzatura che ci viene proposta. Io condivido al 100% quello che lei mi scrive, il rapporto cane padrone non c’entra proprio niente con degli esercizi o dei giochi televisivi, e mi creda io ho avuto una sola cagnolina, trovatella anche lei, sono abbastanza giovane, siamo cresciute insieme perché l’ho presa da bambina (dal meccanico in cui andava mia mamma lui aveva trovato due cagnoline abbandonate e le regalava) ed è stata con me quasi 18 anni, se n’è andata due anni fa e il mio dolore non è ancora completamente passato…. Sicuramente mi rendo conto anche io che non sarebbe possibile fare un programma perfetto sui cani e sui loro padroni, ma la realtà è che non ci si prova nemmeno, e ne abbiamo la prova visto che i format sono tutti mediocri e a parte film e telefilm sono davvero pochi i programmi (spesso di approfondimento e in seconda serata) che possono essere guardati con un po’ di soddisfazione.
      Mi ha fatto molto piacere scambiare opinioni con lei.
      A presto, Claudia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>