Come vedono i gatti?

di Valentina Commenta

Come vedono i gatti? Questa è una domanda che qualsiasi padrone di felini si è posto almeno una volta nella vita, cercando di comprendere le motivazioni dietro alla capacità dei propri animali di fissarsi su particolari giochi a seconda del loro colore o alla loro destrezza nel muoversi al buio.

occhi gialli gatto

Come vedono i gatti

È senza dubbio evidente, a prescindere, che il modo di vedere degli umani e dei gatti è completamente differente, già solo per il fatto che i nostri amici sono in grado di muoversi con estremo equilibrio e precisione in qualsiasi situazione: lo stesso non si può dire dell’uomo che ha bisogno di luce o fonti di illuminazione per potersi destreggiare, ad esempio, nel buio della notte.

A livello puramente fisiologico i gatti hanno occhi più grandi rispetto a quelli degli umani: secondo alcuni studi condotti in passato, si tratta di una caratteristica legata alla loro natura millenaria di predatori. Bisogna inoltre tener conto del fatto che i gatti sono dotati di una visione binoculare e questo li porta ad avere un campo visivo più ampio rispetto a quello degli esseri umani, dando loro modo di tenere sotto controllo un raggio più ampio di ambiente, favorendo in questo modo proprio la loro capacità di caccia.

Principali caratteristiche della vista dei gatti

come vede gatto

Ma quali sono le principali caratteristiche della vista dei felini? Per prima cosa essi vedono molto meglio di notte che di giorno e questo è dovuto alla presenza di un numero più alto di fotorecettori nella retina rispetto agli esseri umani. Tra l’altro hanno il tapetum lucidum, ovvero il loro tessuto oculare è in grado di riflettere la luce dopo averla assorbita e si tratta della stessa caratteristica che consente loro di avere degli occhi visibili al buio.

Grazie alla conduzione di alcuni studi ci si è resi conto che, al contrario di quello che si pensava, i gatti non vedono in bianco e nero, anche se va sottolineato che siano in grado di vedere solo alcuni colori. Più nello specifico sono in grado di vedere il giallo perché i loro fotoricettori catturano la luce verde e quella blu, ma non sono in grado di percepire il rosso che da loro viene visualizzato come grigio.

I gatti hanno una visione di circa 200 gradi ma non sono in grado di mettere a fuoco come fanno gli esseri umani, i quali sono dotati di una visione a 180 gradi. Piccola curiosità: grazie alle loro caratteristiche visive e al modo in cui l’essere umano si pone, i gatti vedono il proprio padrone come un gatto più grande.

Commenta!

Offerte e promozioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>