Bioparco di Roma, l’evento Occhio all’alieno

di Fabiana Commenta

Una domenica in famiglia alla scoperta delle specie aliene che popolano la natura: l’appuntamento è fissato per la giornata di domenica 14 ottobre al Bioparco di Roma. 

Dalle ore 11 alle ore 17 sarà possibile partecipare a tante attività gratuite per scoprire le specie aliene: la specie simbolo della campagna “OCCHIO ALL’ALIENO” è la Testuggine americana che cresce molto rapidamente e che spesso viene abbandonata da chi l’aveva scelta. Le specie aliene infatti specie che vengono introdotte o accidentalmente o intenzionalmente in un ambiente diverso da quello di origine: nell’ambiente possono trovarsi fin troppo bene tanto da riprodursi con estrema facilità e minacciare la sopravvivenza delle specie autoctone. 

Nel corso della giornata ci saranno tantissimi appuntamenti per poter capire la pericolosità delle specie aliene adottando comportamenti sostenibili. 

Ecco gli appuntamenti della giornata, fra giochi e incontri, tutti rigorosamente gratuiti. 

Battaglia speciale: la battaglia navale a caccia di alieni

Staffetta con guscio: un gioco sull’alimentazione delle testuggini. 

Alieni… di un certo peso: alla scoperta di che cosa accade nell’ambiente nel momento in cui vengono introdotte le specie aliene. 

Se-mi soppianti: il gioco del badminton per una gara sulla dispersione dei semi. 

Un buco nell’acqua: l’attività per comprendere le capacità di espansione delle specie aliene.

Occhio all’alieno: per poter osservare da vicino e conoscere meglio gli animali alieni.

L’iniziativa della giornata, parte della campagna di educazione ambientale “Occhio all’alieno”’ promossa da Eduzoo, il gruppo di lavoro degli educatori UIZA (Unione Italiana Zoo e Acquari) e nata con lo scopo di sensibilizzare le famiglie relativamente all’introduzione di specie aliene che viene considerata come l’elemento prioritario della perdita della biodiversità.

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>