Gatto, l’indole del proprietario ne influenza la personalità

Tale proprietario, tale gatto: questo è quanto sostiene la ricerca condotta da Lauren Finka e i colleghi della Nottingham Trent University britannica nello studio pubblicato su Plos One. In sostanza la ricerca ipotizza che l’indole del proprietario possa influenzare anche il comportamento del gatto di casa condizionandone anche la salute e il peso.

Secondo la ricerca la personalità umana ha la capacità di influenzare la natura stessa delle cure fornite alle persone a carico: se la dinamica è chiara relativamente ai rapporti uomo-animale è anche vero che gli studiosi hanno deciso di concentrarsi anche sulle dinamiche di cura dei gatti. Quanto la personalità degli umani riesce a influenzare l’indole del gatto? 

Cani, la loro personalità scritta nel dna

Una personalità che varia in base alla razza e che è scritta nel dna: ogni razza di cane mostra dei peculiari tratti del carattere che sembrano essere scritti direttamente nei loro tratti genetici. 

Lo conferma uno studio condotto da un gruppo dell’università dell’Arizona di Tucson guidati da Evan MacLean e pubblicato sulla rivista BioRxiv che ha tracciato per la prima volta un’analisi comportamentale e genetica dei cani riuscendo anche a tracciare nel loro genoma 131 siti che corrispondono a 14 tratti chiave della personalità. 

Gatto: le caratteristiche fisiche condizionano la personalità

gatto

La personalità di un gatto è strettamente legata ai tratti somatici: così un micio più muscoloso apparirà meno vivace e, al contrario, uno longilineo sarà scattante e discolo. La forma del corpo e del muso, ancora, sono fondamentali non soltanto per valutarne razza e bellezza, ma anche per tentare di prevedere quale sarà il carattere nel corso della sua vita. E’ vero anche, però, che la provenienza geografica può contribuire in questo senso e i cuccioli dotati di caratteristiche fisiche robuste, arrivano da climi freddi, come nel caso dei Persiani, con la testa grande ed il muso corto, oltre che una coda dal pelo molto folto. I gatti orientali, dove le temperature sono particolarmente alte, hanno zampe sottili e un peso irrisorio, una testa triangolare e orecchie e occhi obliqui. I felini che, invece, presentano segni intermedi, sono detti semistranieri e sono snelli e muscolosi.