Tromboembolia aortica nel gatto

di Paola P. 1

La tromboembolia aortica, nota anche come trombo a sella, è una comune complicanza associata a tutti i tipi di malattie cardiache del gatto. La trombosi è la formazione di un coagulo di sangue. Un’embolia è quando il coagulo ostruisce l’interno di un vaso sanguigno. Si pensa che si i coaguli si formino in una camera della parte sinistra del cuore malato. Quando si liberano, i coaguli viaggiano nei vasi sanguigni finché non si bloccano.

La sede più comune per il blocco del coagulo si trova nella parte opposta dell’aorta, nella zona compresa tra le gambe posteriori. Viene così ad interrompersi l’afflusso di sangue ad entrambi gli arti  posteriori. Un coagulo può anche rimanere bloccato in in un’arteria che rifornisce le zampe anteriori, i reni e nell’intestino, o può ostruire un’arteria che porta sangue al cervello. Raramente la formazione di coaguli avviene nelle vene poiché il lato destro del cuore non è comunemente coinvolto.

Se un coagulo blocca l’arteria, il gatto non può più utilizzare le gambe posteriori e le trascina.
Il gatto di solito diventa dolorante e comincia a miagolare con tono lamentoso. Le zampe posteriori sono spesso fredde al tatto e i cuscinetti di colore blu, a causa della mancanza di flusso sanguigno.

La stragrande maggioranza dei gatti con trombo a sella ha anche una malattia cardiaca sottostante che può non essersi resa manifesta fino a quel momento. Purtroppo, lo stress e l’ansia dell’embolia possono generare un’insufficienza cardiaca congestizia.

Sintomi

  • Il gatto all’improvviso inizia a trascinare le zampe posteriori
  • Difficoltà respiratorie
  • Il gatto respira con la bocca spalancata o ansima
  • Il gatto miagola come se avvertisse un forte dolore

Diagnosi

La maggior parte dei casi di trombo a sella sono diagnosticati sulla base della storia clinica e dei risultati dell’esame fisico. Una mancanza di impulsi nella parte posteriore delle gambe, le zampe fredde e i piedini venati di blu sono altamente sospetti di trombo a sella. Altri test possono essere eseguiti per determinare se è presente una malattia cardiaca scatenante e quanto sia grave.

  • Conteggio completo del sangue
  • Profilo biochimico
  • Radiografie al torace
  • Ecografia del cuore

Trattamento

Il trattamento può variare a seconda della gravità e dela posizione del coagulo nonché della gravità della malattia cardiaca sottostante.

L’insufficienza cardiaca congestizia è trattata con:

  • Ossigeno
  • Diuretici
  • Farmaci per accumulo di liquido nei polmoni
  • Farmaci per il cuore
  • Nitroglicerina

A volte, vengono prescritti dei farmaci per trattare il coagulo:

  • Antidolorifici
  • Fluidificanti del sangue
  • Aspirina

Cure a casa e prevenzione

Non c’è assistenza domiciliare per un gatto colpito da trombo a sella. Se si sospetta una tromboembolia, portatelo immediatamente dal veterinario. Oltre il 90 per cento dei gatti con trombo a sella ha alla base una malattia cardiaca che spesso richiede un trattamento.

Per quanto riguarda la prevenzione, i gatti che soffrono di una malattia cardiaca, già diagnosticata, per scongiurare il rischio di trombo a sella possono essere trattati con aspirina, chiedete consiglio al vostro veterinario di fiducia.

[Fonte: Petplace]

Commenta!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>