Chicco, dopo il furto d’auto, il cane è tornato è casa

di Fabiana Commenta

Tutto è bene quel che finisce bene: vicenda a lieto fine per Chicco, il cane di 10 anni che era stato rubato lo scorso 8 marzo mentre si trovava all’interno della Panda di un anziano di Bitonto, in provincia di Bari, che stava lavorando nel suo uliveto. 

L’anziano si era disperato, ma non per la Panda, ma per la perdita del suo adorato cane. 

Chicco è finalmente a casa dal suo papà.

Ha scritto la figlia del bracciante che aveva lanciato un appello per ritrovare auto, ma soprattutto, l’animale a cui suo padre è molto affezionato. 

Dopo l’appello, il ladro, mosso a compassione per gli appelli a riconsegnare almeno il cane, avevo riconsegna dell’auto da parte dei ladri, mossi a compassione per aver separato Chicco dal suo padrone. Il ladro pentito aveva lasciato anche un messaggio sul parabrezza della vettura, scusandosi per il gesto.

Non avevo visto il cane. Te l’ho lasciato lento (non legato, ndr), che non si fa mettere il guinzaglio.

Fuori dall’auto, aveva anche lasciato dei croccantini con l’acqua, ma di Chicco non c’era più traccia perché forse si era mosso alla ricerca del suo padrone. A mobilitarsi in aiuto di Felice, era stato anche il Ministro dell’Interno Matteo Salvini. 

Era da 11 anni il fedele compagno di vita di un anziano, ora disperato. Aiutiamolo a ritrovare il suo Chicco!

A qualche giorno di distanza dal furto, finalmente il lieto fine con il colpo di scena: Chicco è stato ritrovato per la gioia del suo padrone. 

Grazie a tutti voi che avete condiviso il mio post e insieme con noi trepidanti avete aspettato il suo rientro a casa. 

Ha scritto su Facebook Enza Cantatore. 

 

photo credits | Facebook

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>