Alimentazione casalinga del cane, come fare?

di cinzia iannaccio Commenta

Quale è la giusta alimentazione casalinga per il tuo cane? Sicuramente quella per lui nutrizionalmente equilibrata! Dunque dimentica di dargli i tuoi avanzi o quello che comunque cucini per il resto della famiglia. Segui poi i seguenti consigli.

Alimentazione casalinga del cane, come fare?

Realizzare dei pasti per il cane che soddisfino le sue esigenze nutrizionali non è un’impresa impossibile, ma comporta un grande impegno. Prima di mettersi ai fornelli occorre rivolgersi ad un veterinario esperto in nutrizione! Fido ha bisogno di proteine ​​(carne animale, frutti di mare, latticini, o uova), grassi (dalla carne o olio) e carboidrati (cereali o verdure). Ha bisogno anche di calcio (da latte ad esempio) ed acidi grassi essenziali ( alcuni oli vegetali, tuorli d’uovo, farina d’avena e altri alimenti). Il tutto va calibrato in base al peso, l’età, lo stile di vita, la razza, eventuali problemi di salute ed ovviamente il gusto del pelosetto! Per le basi nutrizionali devi dunque per forza rivolgerti ad un professionista, esattamente come faresti per tuo figlio.

Una volta avuta la dieta e qualche ricetta è importante attenersi alle indicazioni, sia nelle dosi che negli ingredienti: sperimentare non è opportuno. Non cambiare gli ingredienti anche se ti sembrano simili o migliori: ad esempio l’olio di mais fornisce dei grassi essenziali che quello d’oliva non ha. Il rischio è di sbilanciare la dieta.

Pesa e cuoci tutto, per eliminare batteri e soprattutto per rendere il pasto più digeribile.

Non aggiungere alimenti che potrebbero essere tossici per il tuo cane, come il cioccolato, l’uva passa, avocado, e noci di macadamia.

Offri frutta fresca o verdura come piccolo snack premio, senza esagerare nelle quantità.

Ricorda: anche la dieta più perfetta può essere carente di alcuni nutrienti utili al tuo cane, come il calcio. Sempre secondo il consiglio del veterinario nutrizionista potrai somministrare degli integratori specifici.

Porta Fido a dei controlli regolari (almeno un paio di volte l’anno), ma soprattutto dopo un mese che segue la nuova dieta con alimentazione casalinga, per valutare se è adeguata per lui o va modificata.

 

 

 

Leggi anche:

Il cane può mangiare il formaggio?

 

 

 

Se avete altre domande da porre ai ns veterinari potete visitare la pagina dedicata e riempire il form:

Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets

Il nostro “Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets” non fornisce diagnosi online e neppure la prescrizione di farmaci. Si tratta di un servizio di informazioni ed orientamento che mai potrà essere considerato sostitutivo di una visita specialistica diretta con il medico veterinario. L’invio della domanda corrisponderà all’accettazione di questa condizione di utilizzo.

Per le emergenze rivolgersi al servizio veterinario più vicino.

Foto: Thinkstock

 

 

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>