Maiali al voto, succede in Gran Bretagna (video)

 
Paola P.
20 maggio 2010
commenti

maialinoLo ammetto, è successo anche a me, più di una volta, di credere che il mio cane avesse poteri soprannaturali ed un’intelligenza al di fuori dalla norma. Dopo aver inizialmente divertito e poi annoiato i miei ospiti con la lista e le dimostrazioni pratiche di tutte le sue abilità straordinarie (guardate, sa aprire la porta, balla il mambo e altre stupidaggini di cui ora mi vergogno…) ho deciso saggiamente di lasciarlo in pace. Senza dubbio, però, continuo a credere che sia davvero intelligente. Ma non so proprio come reagirei se mi arrivasse a casa una lettera che lo invita ad andare a votare.

Va bene che sembra capisca tutto, ma questo sarebbe troppo. Eppure in Gran Bretagna, la proprietaria non di un cane ma di un maialino si è vista recapitare sul serio la sollecitazione alle urne per il suo animale domestico. Siamo nell‘Uckfield, nell’East Sussex: Pauline Grant riceve una lettera indirizzata al suo porcellino: spettabile Blossom Grant, la invitiamo a registrarsi nelle liste elettorali. Inutile dire che Pauline è rimasta allibita:

Sapevo che il mio maialino fosse intelligente, ma non pensavo fino a questo punto! Credo che la politica sia un po’ troppo complicata per lui.

Ma l’invito alle urne non è l’unica lettera che riceve l’egregio porcellino Blossom Grant: per effetto di un errore di registro la sua cassetta della posta è davvero molto affollata. Tanto che Pauline, stanca di essere subissata di “spam suina”, con tanto di maiale al seguito è andata  a protestare ai più vicini uffici elettorali nel distretto di Wealden. Un addetto ai registri le ha confermato l’errore, accertando che i Pig Flats facevano effettivamente parte di una lista di indirizzi usati dalle autorità locali per invitare i cittadini dell’area al voto. Il funzionario ha precisato che si è trattato di uno sbaglio e che ai maiali non è ancora stato concesso il diritto di voto. Resta ancora un mistero da risolvere: per chi avrebbe votato Blossom? In Gran Bretagna non saprei, ma in Italia io avrei una mezza idea! Ma questa è un’altra storia… Ma sempre a proposito di maialini come non ricordare Harry Plopper, ovvero Spider Pork, il simpatico porcellino che Homer ne I Simpson sottrae alla condanna a morte di Krusty il Clown. Il feeling tra i due  è immediato: che dire questi maialini stregano un po’ tutti, dai politici ai cartoni! Vi lascio al video. Alla prossima…

[Fonte: Allaboutpets.org]

Commenta!

Articoli Correlati
Border collie, una gara sotto il plumbeo cielo romano

Border collie, una gara sotto il plumbeo cielo romano

E’ un cane robusto e di solito non ha bisogno di grandi cure, il border collie facilmente arriva ai quindici anni di età ed è ritenuto tra i più intelligenti […]

I maiali? Smaltitori naturali per rifiuti

I maiali? Smaltitori naturali per rifiuti

  Ad Ascea, piccolo Comune del Cilento nel Salernitano i maiali potrebbero essere utilizzati per lo smaltimento dei rifiuti, ovviamente rifiuti umidi costituiti dagli avanzi di cibo che quotidianamente gettiamo […]

500 specie di piante e animali scomparsi dalla Gran Bretagna

500 specie di piante e animali scomparsi dalla Gran Bretagna

In poco meno di duecento anni, sono scomparse oltre cinquecento specie tra animali e piante che arricchivano la flora e la fauna della Gran Bretagna. La colpa sarebbe, ancora un […]

Cimiteri misti, in Gran Bretagna proprietari e pets riposeranno insieme

Cimiteri misti, in Gran Bretagna proprietari e pets riposeranno insieme

Cimiteri misti. In Gran Bretagna sono sempre più richiesti dai proprietari di cani e gatti che non rinunciano all’idea di separarsi dal proprio amico a quattro zampe nemmeno dopo la […]

Vietato tenere più di un cane, succede in provincia di Verona

Vietato tenere più di un cane, succede in provincia di Verona

Siamo a Sanguinetto, in provincia di Verona. In questo comune una vecchia norma prevedeva il divieto di detenere più di un cane. Ogni cittadino poteva averne al massimo uno. L’obbligo […]