Raffreddore cane, quali sono i sintomi e la cura

di Tippi 3

raffreddore cane sintomi cura

Quando il cane ha il raffreddore, i sintomi sono più o meno quelli che avvertiamo anche noi: tosse, naso che cola, starnuti e occhi che lacrimano. In genere, si tratta di un disturbo che si risolve nel giro di pochi giorni, ma per aiutare il nostro amico a 4 zampe a guarire, possiamo seguire qualche piccolo accorgimento.

E’ importante fare attenzione ai sintomi legati alla respirazione, poiché tra i sensi più sviluppati del cane c’è proprio l’olfatto. Sappiamo bene, infatti, che per Fido l’annusare è un modo per cercare odori e informazioni. L’apparato respiratorio, insieme a quello digerente rappresenta un mezzo di passaggio tra l’ambiente esterno e l’organismo. Tutto quello che arriva al naso passa poi per la faringe, e dopo per la laringe, trachea, bronchi per finire il suo percorso nei polmoni dove avviene il ricambio dell’ossigeno.

Raffreddore cane sintomi

  • Starnuto: La mucosa nasale del cane, è molto sensibile alle varie sostanze che possono essere espirate o inalate, di conseguenza uno dei primi sintomi che compare in caso di raffreddore.
  • Scolo nasale: Mentre lo starnuto rappresenta la prima difesa delle vie respiratorie ad una certa sostanza, lo scolo nasale rappresenta una risposta più complessa del suo organismo. Quando il cane respira una sostanza nociva, i suoi sistemi di difesa locale si mettono in funzione, producendo inizialmente un liquido sieroso e trasparente, che cola da una o entrambe le narici. È questa la più semplice manifestazione di una qualche malattia. Se dopo 2-3 giorni lo scolo nasale persiste trasformandosi in muco una visita veterinaria è d’obbligo.
  • Tosse: La tosse è un riflesso che si origina in seguito alla stimolazione di aree  il cui scopo è quello di espellere violentemente aria e liberare così l’apparato polmonare da eventuali sostanze irritanti e materiali estranei.

Raffreddore cane cura

Prima di tutto, è importante curare l’alimentazione, che deve essere nutriente e bilanciata. E’ necessario tenere il cane al caldo e ben protetto dal freddo e dai cambi di temperatura troppo bruschi, e se ha il pelo bagnato bisogna asciugarlo. Assicurarsi che la cuccia sia asciutta e non esposta a correnti d’aria. Per accelerare i tempi di guarigione, si può somministrare qualche grano di propoli grezzo (4 o 5 grani), ridotto in polvere e impastato con una puntina di miele da far leccare al cane. La cura deve durare fino alla scomparsa dei sintomi.

Ad ogni modo, è bene fare una visita dal veterinario, che potrà accertare una eventuale complicazione del raffreddore e iniziare la terapia più opportuna.

Se avete domande o dubbi da porre ai ns veterinari potete visitare la pagina dedicata e riempire il form:

Per le emergenze rivolgersi al veterinario più vicino

Photo Credit|ThinkStock

Commenta!

Commenti (3)

  1. Il mio pittbull a 13anni e da due gg k a un okio pieno di muko e li kola dal naso lo sto portando dal veterinario ma kosa puo essere? Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>