Progetto Enpa “Ho cura di te”, con una mascotte aiuti i randagi

di Fabiana Commenta

Si chiama “Ho cura di te” ed è il nuovo progetto lanciato da Enpa, Ente Nazionale Protezione Animali per sensibilizzare l’opinione pubblica e favorire le adozioni a distanza degli animali abbandonati che non hanno una famiglia aiutandoli concretamente per poter sostenere le spese di cura, di alimentazione, per sfamarli e ospitarli. Sono oltre 35 mila gli animali che popolano le oasi e i rifugi ENPA, ma in che cosa consiste il progetto Ho cura di te?

enpa, mascottine

In sostanza il progetto prevede l’acquisto di due Mascottine ENPA, due cuscini atossici, lavabili e interamente prodotti in Italia che sono stati creati e dipinti in esclusiva per l’associazione dall’artista Luciana Tonetto, collaboratrice dell’Enpa. 

“Ho cura di te” promuove un gesto d’amore: adottando una mascolina si possono salvare e aiutare animali che hanno sofferto e che continuano a superare nel calore e nell’affetto di una famiglia.

Un numero sempre in crescita in un momento economico estremamente delicato.

Conferma Marco Bravi, Presidente del Consiglio e Responsabile Comunicazione e Sviluppo Iniziative ENPA.

ADOTTA UNA SPECIE CON IL WWF

L’adozione di un mascottina, lanciata con l’hashtag #adottaunamascottinaenpa prevede un’offerta pari a 20 euro: l’adottante riceverà direttamente a casale sua mascolina con il  passaporto di adozione e l’attestato con la foto del trovatello che rappresenta. Più Mascottine saranno adottate, maggiori saranno le cure che potranno aiutare le migliaia di animali accolti nelle strutture gestiste dall’Ente. Sono molti i personaggi anche del mondo dello spettacolo che hanno aderito all’iniziativa lanciare da Enpa, come Pippo Baudo, Samantha De Grenet, Marco Galli. E la speranza è che un maggior numero di persone possa seguire il loro esempio.

 

photo credits | enpa

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>