Pastore tedesco: come sceglierlo

 
Francesca Spanò
19 febbraio 2011
commenti

Se desiderate allevare un cane e avete già scelto la razza essendo convinti che il pastore tedesco faccia decisamente per voi, un altro quesito potrebbe attanagliare i vostri pensieri.Quale portare a casa? Sarà meglio avere fra le pareti domestiche o in giardino, un maschio o una femmina? Come in tutti i casi, però, è sempre bene ricordarlo, chiedetevi se siete in grado di accontentare le sue necessità, se avete il tempo per portarlo fuori e coccolarlo e, soprattutto, se riuscirete a gestire un amico a quattro zampe che, comunque, raggiunge una certa grandezza nell’età adulta.

Se tutte queste domande trovano una risposta positiva, allora riceverete certamente tante soddisfazioni da questa  sensibile e fedele creatura.Non lasciatevi, però, mai convincere dalle preghiere di vostro figlio se non avete i mezzi o il desiderio di tenerlo con voi, perchè si tratta di una decisione dalla quale poi non potrete tornare indietro senza causare spiacevoli conseguenze.

Il pastore tedesco, del resto, è un cane da lavoro ed ha bisogno di molto spazio, oltre che di passeggiare frequentemente per tenersi in esercizio. In più, a causa di una forza e di una aggressività del tutto naturali, richiede un buon addestramento. A questo punto, se scegliete un maschio, come avviene nella gran parte delle specie, sappiate che presenterà dimensioni e peso maggiori, un pelo folto e una forte muscolatura.

Le femmine, invece, sono più tranquille e affettuose. E’ stato provato che sono anche più intelligenti, tanto da riuscire a comunicare velocemente soprattutto con i bambini, che diventano loro compagni inseparabili. Il ciclo mestruale, ogni sei mesi circa, però può renderle temporaneamente irritabili, perdono molto sangue ed emanano un odore caratteristico. Detto questo, in ogni caso, molte delle persone che hanno intenzione di vendere dei cuccioli di pastore tedesco, preferiscono prendere delle femmine. Sarebbe sempre meglio conoscere la sua discendenza, anche per ipotizzarne salute, vigore e caratteristiche fisiche da adulto.

Commenta!

Articoli Correlati
Pastore tedesco: fedele amico dell’uomo

Pastore tedesco: fedele amico dell’uomo

Forte, agile, muscoloso e vivace: segni particolari bellissimo. Il pastore tedesco è uno dei cani esteticamente più elegante e fiero che sia presente in natura ed, inoltre, è particolarmente intelligente. […]

Il cane Spitz tedesco

Il cane Spitz tedesco

Lo Spitz tedesco è cane molto antico, anzi, è il più antico dell’Europa centrale: pare infatti che sia il diretto discendente del “Canis familiaris palustris rutimeyer”, un esemplare conosciuto fin […]

Problemi di cataratta nel cane

Problemi di cataratta nel cane

La cataratta è uno dei problemi più comuni  tra quelli che possono interessare l’occhio degli animali domestici. Un disturbo oculare che riguarda un po’ tutte le razze, sia cani che […]

Pastore tedesco: il cane e la metafisica

Pastore tedesco: il cane e la metafisica

Abbiamo già parlato del Pastore Tedesco, anzi, è stato il primo cane di cui abbiamo parlato su TuttoZampe proprio perchè è come se fosse il re della foresta, l’idea di […]

Il Signor Cane: il Pastore Tedesco

Il Signor Cane: il Pastore Tedesco

Non so se per tutti i bambini è così, ma per me lo è stato. Quando ho iniziato a chiedere insistentemente la presenza di un cucciolo con cui giocare avevo […]