Muta del pelo del cane, come trattarla

di Fabiana Commenta

Avete notato che il vostro cane perde un maggiore quantitativo di pelo rispetto al solito in questo periodo? Non preoccupatevi: con l’arrivo della primavera gli animali sostituiscono il manto invernale, più folto e caldo, con quello estivo per affrontare meglio le temperature che si alzano.

cani e gatti, animali domestici, fumo

Si tratta in effetti di un processo fisiologico che noterete un paio di volte l’anno, in primavera e in autunno anche se con i bizzarri cambiamenti del clima cui siamo sottoposti, è facile notare la perdita e il cambio di pelo anche in altri momenti dell’anno. La muta degli animali viene regolata dalla luce e dalla temperatura per cui noterete che se il cane vive all’aperto cambierà più velocemente il pelo al contrario degli animali che vivono appartamento che impiegano maggiore tempo per portare a termine il processo.

GATTO, COME TOGLIERE NODI DAL PELO

Visto che la quantità di pelo perso può essere considerevole, è consigliabile spazzolare quotidianamente i vostri cani in modo tale da allontanare subito il pelo morto ed evitare che si formino nodi (soprattutto nei cani con pelo folto), ma anche per far respirare la cute. Se il cane ha il pelo corto è bene spazzolarli almeno un paio di volte a settimana. Se il cane non ha problemi di salute noterete che alla perdita di pelo corrisponde immediatamente la ricrescita del pelo nuovo, ma se notate delle zone che restano scoperte dal pelo e se notate che il cane si gratta vistosamente allora potrebbe essere il sintomo di una patologia in corso per cui è necessario portare il cane dal veterinario.

photo credits | thinkstock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>