Iceberg torna a casa, il Parlamento danese approva la legge

di Fabiana Commenta

Iceberg è salva e tornerà in Italia. Approvando all’unanimità e con effetto retroattivo la legge che consente alla polizia di Copenaghen di rilasciare Iceberg, il Parlamento danese consente il ritorno in Italia dell’esemplare femmina di dogo argentino di proprietà del cuoco avellinese Giuseppe Perna e che rischiava di essere soppressa a causa della sua razza, ritenuta pericolosa e vietata nel Paese.

iceberg

L’importante è che la legge sia stata approvata anche se al momento non c’è ancora una data per il rientro di Iceberg in Italia. 

La liberazione di Iceberg, ormai imminente, è un successo straordinario. Una vittoria meravigliosa ottenuta grazie a una mobilitazione senza precedenti. Dalla cantante Noemi agli europarlamentari 5 Stelle, dal ministro Angelino Alfano a Franco Frattini, Iceberg è riuscita a creare una catena di solidarietà trasversale. Ma se la cagnolona potrà presto riabbracciare Giuseppe lo deve anche a centinaia di migliaia di italiani che si sono schierati al suo fianco premendo sulle istituzioni. Anche su quelle danesi. Desidero per questo ringraziare l’Ambasciatore danese in Italia e l’Ambasciatore italiano in Danimarca, il Ministro danese delle politiche agricole e alimentare, il governo e il parlamento danese. 

Ha dichiarato a ridosso dell’approvazione della legge la presidente nazionale di Enpa, Carla Rocchi.

ICEBERG RISCHIA LA SOPPRESSIONE

Tutto si è risolto per il meglio, ma la vicenda va avanti da mesi e poche settimane fa si era temuto il peggio con la decisione del Parlamento danese di rimandare l’approvazione della legge dopo Natale. L’ennesima mobilitazione a favore di Iceberg ha invece accelerato l’approvazione della legge salvando il cane che, come dogo argentino, appartiene a una delle 23 razze ritenute pericolose e vietate in Danimarca.

 

photo credits | Facebook

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>