Iceberg è libera, è rientrata in Italia

di Fabiana Commenta

Tutto è bene quel che finisce bene: Iceberg ha lasciato la Danimarca ed è tornata in Italia ed è arrivata con un volo di linea all’aeroporto di Fiumicino dove è stata abbracciata dal suo proprietario, il cuoco avellinese, Giuseppe Perna dopo mesi di lontananza.

iceberg, dogo argentino

Pe l’esemplare femmina di razza Dogo argentina, il sequestro e i rischio soppressione in quando razza vietata in Danimarca è durata sei mesi. Iceberg era detenuta in Danimarca e ha rischiato per mesi di essere soppressa in quanto introdotta in una paese che vieta per legge l’ingresso del dogo argentino sul territorio danese in quanto razza ritenuta pericolosa. 

Tutto era cominciato qualche mese fa quando Perna si era trasferito per lavoro in Danimarca insieme alla compagna e ad Iceberg che aveva regolarmente superato i controlli.

Una zuffa in strada con un altro cane e una denuncia qualche tempo hanno fatto il resto: Iceberg è stata portata via dalla polizia e chiusa in un canile dove attendeva di essere soppressa.

ICEBERG TORNA A CASA, IL PARLAMENTO SVEDESE CAMBIA LA LEGGE

La mobilitazione dell’Enpa con la sua campagna di sensibilizzazione e l’intervento del governo hanno fatto sì che il Parlamento svedese cambiasse con un emendamento la legge e consentire i rientro di Iceberg a casa.

Finalmente l’abbiamo riportata a casa ci sono stati dei momenti molto difficili. Siamo molto felici di questo e siamo felici che sia stata cambiata la legge in Danimarca, perché non ci saranno più altri casi di Iceberg. Grazie a chi, con perseveranza, ha lavorato su questo, a cominciare da Giuseppe, il proprietario.

Ha spiegato Carla Rocchi, presidente dell’Ente Nazionale Protezione Animali.

 

photo credits | Facebook

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>