Gengivite nel cane

di Paola P. 4

gengivite caneLa gengivite è l’infiammazione del tessuto gengivale con conseguente arrossamento e gonfiore, molto comunemente causata dalla placca dentale.  La placca si forma quando i batteri normalmente presenti nella bocca si mescolano con proteine e amidi presenti nella saliva per produrre un materiale che aderisce ai denti. La placca si può trasformare in tartaro, che si accumula sui denti, soprattutto sul bordo gengivale.

Sostanze irritanti e alcune malattie, come la gengivite plasmacellulare e lesioni della bocca possono anche causare gengiviti.
La gengivite può portare alla parodontite o infiammazione intorno alla radice del dente, che a sua volta può portare alla perdita dei denti.

Sintomi.
Il sintomo principale della gengivite è costituito dalle gengive arrossate o gonfie.

Diagnosi.
Test diagnostici sono necessari per riconoscere la gengivite ed escludere altre malattie. I test possono includere:

  • Una storia medica completa ed un esame fisico, che comprende un esame del cavo orale del vostro cane
  • Sedazione o anestesia possono rivelarsi necessarie per un esame orale completo.
  • Esame parodontale e odontoiatrico per valutare la gravità della malattia della cavità orale e seguire la progressione o la risposta alla terapia. Una sonda di metallo viene utilizzata per controllare l’interfaccia delle gengive e dei denti. Questa procedura è molto simile a quella utilizzata dagli igienisti dentali per la valutazione dei pazienti e richiede un’anestesia generale.
  • Un test per la placca, con un colorante liquido di colore rosso posto sui denti. La placca assorbe il colorante in modo da consentire al veterinario di osservare facilmente e velocemente quanto sia estesa e diffusa la placca stessa.

Ulteriori test diagnostici possono comprendere:

  • Un esame emocromocitometrico completo, profilo biochimico e analisi delle urine per valutare la salute generale del vostro animale prima della sedazione o dell’anestesia
  • Raggi X nel cavo orale per valutare i denti del vostro cane. Il settanta per cento della struttura del dente è al di sotto della linea gengivale e la parodontite non può essere correttamente diagnosticata senza i raggi X, che forniranno anche l’identificazione di eventuali problemi più gravi come ascessi alla radice del dente.
  • Nei cani con gengivite cronica che non rispondono ai trattamenti, può essere raccomandata anche una biopsia.

pulizia dei denti caneTrattamento.

  • Scrostamento dei denti (con gli ultrasuoni) sia sopra che sotto la linea gengivale, e pulizia dei denti saranno sufficienti a curare la gengivite.

Cure a casa e prevenzione.
La spazzolatura dei denti può essere efficace. Spazzolate i denti del vostro cane ogni giorno.
Utilizzate prodotti o anche alimenti nella dieta (la Hill’s ha una linea apposita) che favoriscono l’igiene del cavo orale.
Portate il cane a controllo dal veterinario come prescritto, di solito ogni 3 o 6 mesi. In casi difficili, si può fare riferimento ad un veterinario specializzato in cure dentistiche.
E’ raccomandata la pulizia semestrale o annuale dei denti. Prodotti per la cura dentale includono:

  • uno spazzolino morbido
  • un dentifricio specifico per cani
  • prodotti a base di clorexidina gluconato come risciacquo
  • diete speciali formulate per la cura dentale, come Hill’s Prescription Diet T/D

[Fonte: Petplace.com]

Commenta!

Commenti (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>