leonardo.it

Furetti: anagrafe e microchip anche per loro

 
Giulia
2 luglio 2011
commenti

I furetti sono molto presenti nelle case degli italiani: animaletti piccoli e teneri sono diventati, al pari del cane e del gatto, un vero e proprio animale domestico. Forse non tutti sanno cheperò anche per la loro corretta detenzione occorre rispettare alcuni obblighi: il pirmo di questi è la loro iscrizione all’anagrafe degli animali che si trova all’interno di ogni comune, dove il padrone del furetto risiede. Inoltre anche al furetto deve essere inserito il microchip identificativo e nel caso in cui si vuole viaggiare nell’Unione Europea insieme a questo animale, occorre richiedere un suo speciale passaporto.

I furetti, al pari del cane e del gatto, possono essere registrati presso l’anagrafe della propria città: la richiesta di microchip deve essere avanzata all’Asl e inserito da un veterinario autorizzato e competente. Il chip inserito dovrà essere registrato all’anagrafe, la quale provvederà poi all’inserimento altresì dei dati identificativi. Sostanzialmente come succede per un qualsicasi cane!

Nonostante la proroga al 1° ottobre 2004 per l’entrata in vigore del Passaporto Europeo la normativa è chiara: i microchip a norma europea sono quelli rispondenti alle norme ISO 11784 oppure ISO 11785 – Allegato A, ed indipendente dalla marca, sono riconosciuti validi. L’Associazione Italiana Furetti denominata Furettomania ha messo a disposizione la propria banca dati per poter registrare ufficialmente tutti i furetti chippati (assegnando ad ogni numero di microchip sia i dati del furetto che del proprietario), in modo da poterlo poi identificare e rintracciare in caso di smarrimento.

Speriamo che la registrazione e il monitoraggio di questi simpatici animali prenda piede nel nostro paese, per evitare spiacevoli situazioni come accade per cani e gatti: abbandoni, furti, smarrimenti sono all’ordine del giorno. Per evitare tutto ciò è importante monitorare questi animali e far si che ognuno di loro sia ricollegabile ad un determinato proprietario. Ogni Regione applica proprio regole autonome, informatevi presso l’anagrafe della vostra città per maggiori informazioni.

Commenta!

Articoli Correlati
Microchip: obbligo anche per cavalli ed equini

Microchip: obbligo anche per cavalli ed equini

Forse non tutti sanno che dal mese di luglio del 2009 il microchip è obbligatorio anche per i cavalli e gli equini in generale, animali insoliti ma molto diffusi nelle […]

Un’anagrafe e un microchip anche per i conigli

Un’anagrafe e un microchip anche per i conigli

Conigli, sempre più diffusi come animali d’affezione con quanto ne consegue di positivo e di negativo. Come tutti i pets, infatti, anche i dolci e morbidi tuttozampe sono vittime degli […]

Un microchip anche i per i gatti

Un microchip anche i per i gatti

Il microchip per gatti, a differenza di quanto accade per rintracciare i cani in caso di smarrimento, è poco pubblicizzato ed usato e soprattutto non è obbligatorio. Della sua importanza […]

Anche i furetti hanno bisogno del passaporto

Anche i furetti hanno bisogno del passaporto

Chi ha un cane o un gatto sicuramente lo sa: per portare i propri cuccioli all’estero, dal 3 luglio 2004, è necessario il passaporto; ma dell’esistenza di questa legge ne […]

Amici animali, il freddo è arrivato anche per loro

Amici animali, il freddo è arrivato anche per loro

Il grande freddo è arrivato e siamo certamente nel periodo dell’anno in cui le temperature sono più rigide; ma mentre noi ci copriamo di più e affrontiamo la stagione con […]