Cosa fare per portare un gatto in viaggio all’estero

di cinzia iannaccio Commenta

Richiesta di consulto veterinario su cosa fare per portare un gatto in viaggio all’estero
“Salve, volevo chiedere informazioni per quanto riguarda il mio gatto di 10 mesi. Purtroppo sono riuscita a fargli solo una vaccinazione poi ho avuto problemi , non ho più fatto le altre. Inoltre fra una 15ina di giorni parto per andare in Tunisia. Non volevo lasciarlo da solo. E’ possibile fare tutte le vaccinazioni in tempo, con chip e la vaccinazione antirabbia? Mi dispiacerebbe proprio lasciarlo qui, é possibile fare tutto in tempo o é impossibile. 🙂 aspetto una sua risposta al più presto la ringrazio in anticipo.”

Cosa fare per portare un gatto in viaggio all'estero

Tipo di consulto Veterinario Generale
Tipo di problema come portare un gatto in viaggio all’estero.

 

 

Risponde il dottor Fabio Maria Aleandri, Medico Veterinario e direttore sanitario del Centro Veterinario Aleandri, con sede in Roma. Per contatti diretti mail [email protected] www.ambvetaleandri.eu

 

Gentile Sig.ra Per poter viaggiare all’estero il pet deve avere il passaporto europeo che presuppone l’impianto del microchip , l’iscrizione all’anagrafe e la vaccinazione antirabbica. La vaccinazione deve essere fatta almeno un mese prima di partire. Se va in Tunisia e deve poi rientrare con il cane in Italia deve anche eseguire la titolazione degli anticorpi per la rabbia. Questo presuppone che dopo 21 giorni dal vaccino si eseguito un prelievo di sangue e l’invio del siero presso i laboratori abilitati. Il tutto è impossibile farlo in 15 giorni. Cordiali saluti     Dott. Fabio Maria Aleandri  Medico Veterinario

 

 

Se avete altre domande da porre ai ns veterinari potete visitare la pagina dedicata e riempire il form:

Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets

Il nostro “Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets” non fornisce diagnosi online e neppure la prescrizione di farmaci. Si tratta di un servizio di informazioni ed orientamento che mai potrà essere considerato sostitutivo di una visita specialistica diretta con il medico veterinario. L’invio della domanda corrisponderà all’accettazione di questa condizione di utilizzo.

Per le emergenze rivolgersi al servizio veterinario più vicino.

Foto: Thinkstock

 

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>