Cercasi eco volontari per il recupero delle tartarughe marine

di Fabiana Commenta

Cercasi volontari che siano appassionati di tartarughe marine: il 2017 parte dai Centri di recupero disseminati in tutto nel sud Italia: ma in che cosa consiste il ruolo dell’eco volontario? L’iniziativa viene promossa dai Centri di recupero delle tartarughe marine impegnati per salvare e tutelare le specie in via di estinzione.

Sono oltre 200 mila circa le tartarughe marine del Mediterraneo rischiano la vita a causa dell’inquinamento e dell’ingerimento di plastica o attrezzi da pesca: circa 40mila non ce la fanno e muoiono. 

Gli eco volontari si inseriscono nel progetto di salvataggio delle tartarughe, ma saranno chiaramente affiancati anche nel periodo estivo da un team di esperti e provare l’emozione di rimettere in libertà una tartaruga dopo averla rimessa in libertà. Vediamo alcuni dei campi di recupero cui inoltrare domanda per salvare le tartarughe marine nel Mediterraneo.

Centro di Recupero Cure e Riabilitazione Tartarughe Marine di Brancaleone: il progetto offre la possibilità di poter affiancare lo staff in tutte le attività del Centro di Brancaleone (Calabria)  per salvare le tartarughe e scoprire le coste.

RETTILI E ANFIBI ADATTI AI BAMBINI

Centro di Recupero Tartarughe Marine di Linosa: l’isola è uno dei tre più importanti riproduttivi italiani dove si può assistere alla deposizione delle uova e della nascita dei piccoli. Per appassionati di tartarughe e di delfini.

Campi WWF Italia: anche i campi WWF cercano volontari.

Campo Tartarughe a Lampedusa, in Sicilia c’è il campo di volontariato a tutela della nidificazione della tartaruga marina Caretta caretta.

Campo Tartarughe di Palizzi (RC): i volontari aiutano gli esperti nell’attività di conservazione, alla ricerca e allo studio delle tartarughe marine della specie Caretta caretta.

Campo Tartarughe di Crotone: i volontari aiutano gli esperti nel tutelare l’Area Marina Protetta di Capo Rizzuto, la più grande d’Europa e il  Parco Nazionale della Sila.

Campo tartarughe nella Riserva di Torre Salsa: qui si lavora soprattutto per tutelare e monitorare la nidificazione della tartaruga marina, tutela e promozione della Riserva e del territorio siciliano.

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>