Cani di taglia grande sui treni, ora è possibile

 
cinzia iannaccio
21 luglio 2012
commenti

cartello cani treno Cani di taglia grande sui treni, ora è possibileUn traguardo importante: a partire dal 25 Luglio, anche i cani di taglia grande potranno viaggiare con il proprio conduttore su alcuni vagoni appositamente riservati di Trenitalia. In particolare a bordo delle Frecce e sull’Eurostar, sia in prima che in seconda classe. Una novità importante soprattutto in vista delle vacanze, che apre definitivamente le porte del treno agli amici a quattro zampe di ogni taglia. Ma cosa cambia in particolare? E quali le norme da rispettare?

Animali domestici in treno

Cani di piccola taglia, come pure i gatti, conigli, criceti ed altri pet erano già ammessi sui vagoni di Trenitalia, purché custoditi nel loro tradizionale trasportino di dimensioni non superiori ai 70X30X50 cm, ed accompagnati dal proprietario (non più di un trasportino a passeggero). Il tutto gratuitamente sia in prima che in seconda classe. Ora ogni viaggiatore potrà invece accompagnarsi con un cane di qualunque taglia a patto che sia munito di museruola e guinzaglio. Permane questa autorizzazione nei treni già previsti in passato, gli Intercity ed i vagoni notte. Nel dettaglio, come si legge nel sito di Trenitalia:

  • Sui treni Frecciarossa, Frecciargento, Frecciabianca e ES*
  • Sui treni Espressi, IC ed ICN sia in prima che in seconda classe
  • Sui treni Regionali nel vestibolo o piattaforma dell’ultima carrozza, con esclusione dell’orario dalle 7 alle 9 del mattino dei giorni feriali dal lunedì al venerdì;
  • Nelle carrozze letto, nelle carrozze cuccette ordinarie e comfort e nelle vetture Excelsior ed Excelsior E4 per compartimenti acquistati per intero.

Il costo del biglietto previsto per i cani di taglia grande in questi casi equivarrà al 50% di un ticket di seconda classe per il treno prescelto. I cani guida per non vedenti possono viaggiare, come legge giustamente impone, gratuitamente e su ogni treno, senza obblighi specifici.

Le regole per il trasporto dei cani in treno

Gli animali non possono occupare il posto di altri viaggiatori e non devono arrecare disturbo. Nel caso questo avvenisse, cane e conduttore dovranno spostarsi in altro posto o scendere dal treno, a seconda della decisione del personale di viaggio. Tranne che per i cani guida per non vedenti, per gli altri è necessario essere in possesso (e mostrarlo al momento dell’acquisto del biglietto  ed in treno su richiesta) del certificato di iscrizione all’anagrafe canina. Chi ne viene trovato sprovvisto, oltre al pagamento di una multa, sarà obbligato a scendere alla prima fermata. Ci auguriamo che tali norme siano presto estese anche al nuovo treno Italo.

Fonte Trenitalia

Foto: Thinkstock

 

Commenta!

Articoli Correlati
Cani in viaggio sui treni Frecciarossa

Cani in viaggio sui treni Frecciarossa

A partire dallo scorso 25 luglio Trenitalia ha aperto le porte dei suoi treni Frecciarossa anche ai cani di grossa taglia: una bella novità, che è stata accolta con gioia […]

Cani in viaggio col treno: anche su Italo gli XXL

Cani in viaggio col treno: anche su Italo gli XXL

Ce lo eravamo augurati e finalmente è realtà: anche i cani grandi, con peso superiore ai 10 chili potranno viaggiare sui treni Italo ad Alta Velocità. Il nuovo servizio che si […]

Niente cani sui treni Eurostar, mangerebbero gli snack

Niente cani sui treni Eurostar, mangerebbero gli snack

Viaggiare in treno con gli amici a 4 zampe non è mai stato facile, almeno nel nostro Paese, forse un po’ troppo cinofobo, ma al danno, ora si aggiunge anche […]

Treni e animali, convivenza sempre più impossibile

Treni e animali, convivenza sempre più impossibile

Se oggi andare in treno con gli amici a quattro zampe era difficile, dal prossimo 11 dicembre sarà pressochè impossibile: entra infatti in vigore il nuovo orario invernale di Trenitalia […]

Cani di piccola, media e grande taglia

Cani di piccola, media e grande taglia

Pensavo già da un po’ di parlare, sempre in breve e sempre in forma di consigli su cui riflettere, delle taglie dei cani e anche della scelta e decisione di […]