Con un cane in famiglia, bambini meno a rischio obesità

 
Paola P.
23 settembre 2010
commenti

Se vi state chiedendo sia il caso o meno di cedere alle suppliche di vostro figlio che vi chiede da tempo un cane, nella lista dei pro, già molto lunga, aggiungete un minor rischio di obesità. L’epidemia infantile del nuovo millennio, in crescita nei Paesi occidentali, può essere arginata, se non addirittura scongiurata, stimolando anche i bimbi più pigri a fare un po’ di movimento.

Se dietro le nostre insistenze non ci pensano neanche a staccarsi dalla play station, dalla tv e dal pc, non sapranno invece resistere agli occhioni dolci del loro cucciolo. Garantito. A dirlo è un recente studio effettuato da un’équipe di ricercatori della St George’s University di Londra, che ha preso in esame un campione di 2.065 bambini tra i nove e i dieci anni, constatando un’attività fisica maggiore tra quanti possedevano un cane.

I cani sono ottimi compagni di vita, responsabilizzano il bambino a prendersi cura di un essere vivente, mettono di buon umore anche i grandi, allontanando lo spettro della depressione, fanno compagnia agli anziani, altrimenti intristiti dalla solitudine, e aiutano a dimagrire gli adulti, questo la ricerca lo aveva già appurato (gli adulti che possiedono un cane fanno 1.700 passi in più al giorno, in media, rispetto a chi non ne possiede uno: una differenza del 25 per cento), e da oggi, sappiamo con certezza, anche i bambini.

Ma veniamo ai dettagli dello studio: i ricercatori, guidati dal dottor Christopher Owen, docente di epidemiologia presso la St George’s University, hanno monitorato i livelli di attività fisica quotidiana dei bambini per sette giorni. Bambini afferenti a 78 scuole di Londra, Birmingham e Leicester. Tra tutti i partecipanti, 202 (circa il dieci per cento) possedevano un cane.
I risultati, pubblicati sull’American Journal of Public Health, hanno dimostrato che i bambini proprietari di cani spendevano ogni giorno una media di 325 minuti nell’attività fisica, 11 di più rispetto a quelli senza cani e camminavano maggiormente, trascorrendo meno tempo in attività sedentarie. Una differenza che può sembrare irrisoria, undici minuti, ma nei risultati a lungo termine anche dieci minuti in più al giorno sono fondamentali per mantenersi in forma.

[Fonte: Sciencedaily]

Commenta!

Articoli Correlati
Figlio obeso? Adotta un cane in famiglia

Figlio obeso? Adotta un cane in famiglia

Nel mondo odierno sempre più frenetico ma statico l’allarme obesità aumenta quotidianamente, sempre più bambini sono in sovrappeso e un rimedio naturale per invogliare il movimento è l’animale domestico, il […]

Natale e Capodanno: amici a quattro zampe a rischio obesità

Natale e Capodanno: amici a quattro zampe a rischio obesità

Quando si pensa al Natale e al Capodanno, ciò che viene in mente sono le feste, i regali, le vacanze dal lavoro e, soprattutto, le grandi abbuffate. Le lunghe ore […]

Aggressività cani, bambini scambiano ringhio per sorriso

Aggressività cani, bambini scambiano ringhio per sorriso

L’aggressività nei cani è imputabile in parte a fattori genetici, in parte, larga parte, a fattori ambientali. Cane aggressivo, padrone aggressivo. Un’associazione appurata dalla ricerca, così come accertato è il […]

Il diabete nel gatto, fattori di rischio alimentazione e obesità

Il diabete nel gatto, fattori di rischio alimentazione e obesità

Di diabete mellito nei cani e nei gatti abbiamo già parlato abbondantemente in passato. Oggi ci occupiamo nello specifico dei gatti e dei fattori di rischio più rilevanti per i […]

I bambini capiscono il linguaggio del cane

I bambini capiscono il linguaggio del cane

Che i bambini di due o tre anni che hanno appena imparato a parlare capiscano quello che farfugliano i neonati è cosa risaputa da tempo. Spesso capita di assistere a […]