Cane in viaggio, le regole per trasportarlo

di Fabiana Commenta

Se avete un animale domestico, cane, gatto o coniglio, arriverà prima o poi il momento in cui dovrete affrontare un viaggio insieme a lui. E non in auto.

cane viaggio

 

In questo caso, quali sono le regole da seguire se decidete di viaggiare con il vostro animale su mezzi di trasporto come nave, l’aereo o il treno? Tenete presente che deve sempre essere comunicato in anticipo il trasporto di animali: in questo modo eviterete anche spiacevoli sorprese. 

In aereo: l’animale può viaggiare nel trasportino impermeabile munito di fori per la respirazione (dimensioni massime consentite 125 x 69 x 80 cm) e il trasportino dovrà contenere il nome del proprietario dell’animale, il suo indirizzo e il numero di telefono;

Gli animali che viaggiano devono essere forniti dei relativi documenti per fare in modo tale che sia fatturata la tassa prevista dalla relativa tariffa del loro trasporto.

Il cane, gatto, coniglio può viaggiare nella cabina dell’aereo purché rimanga nel trasportino (dimensioni massime 48 x 32 x 29 cm. peso massimo incluso l’animale di 8 kg), purché il proprietario si presenti al check-in almeno 60 minuti prima della partenza dell’aereo e purché nell’aereo ci siano al massimo due animali piccoli (uno in classe Economy e uno in classe Business).

Fanno eccezione alla regolamentazione i cani guida per i passeggeri disabili: in questo caso l’animal viene trasportato in cabina con priorità, senza trasportino e gratis.

In treno: anche in questo caso il proprietario dovrà prenotare con un certo anticipo la presenza dell’animale.  È obbligatorio esibire in treno il certificato di iscrizione all’anagrafe canina (in caso contrario è prevista la multa e la discesa alla prima fermata). I cani di piccola taglia, i gatti e altri piccoli animali domestici (custoditi nell’apposito contenitore) possono viaggiare gratuitamente su tutti i treni, fatta eccezione solo per i treni Eurostar effettuati con materiale ETR 450. Possono viaggiare cani di qualsiasi taglia purché muniti di museruola e guinzaglio sui treni Espressi, IC, IC Plus e ICN in seconda classe, sui treni Regionali nel vestibolo o piattaforma dell’ultima carrozza, con esclusione dell’orario 7,00-9,00 dei giorni feriali dal lunedì al venerdì e nelle carrozze letto, ma anche nelle cuccette per compartimenti acquistati per intero.

MUSERUOLA E GUINZAGLIO PER CANI, COSA DICE LA LEGGE

Per il cane si deve pagare il prezzo di seconda classe ridotto del 50%. Anche in questo caso il cane guida per i non vedenti può viaggiare gratuitamente su tutti i treni mentre vengono esclusi dal trasporto i cani appartenenti a razze ritenute pericolose.

In traghetto: possono viaggiare animali domestici di piccola taglia (cani e gatti) purché muniti di certificato veterinario che attestino la buona condizione di salute dell’animale. Nel caso dei traghetti è necessario controllare la regolamentazione di ciascuna compagnia.

 

photo credits | thinkstock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>